Appuntamenti oltre i confini

Tre splendide occasioni per “lanciare” i nostri sguardi oltre. Tutti domani sera.

Fausto De StefaniFausto De Stefani sarà a Lanzo Torinese dove il Comune organizza la Mostra Fotografica “Sguardi dall’Alto” La conferenza si terrà venerdì 15 maggio 2009 alle ore 21,00 presso l’ATL (Azienda Turistica Locale) di Lanzo T.se in Via Umberto I n.9. L’invito è rivolto a tutti.

Oltre che dal punto di vista tecnico, le sue spedizioni si mettono in evidenza soprattutto per l’essenzialità dell’attrezzatura e per l’attenzione che rivolgono ai temi ambientali. Nel 1983 sale il K2, la sua prima vetta sopra gli 8000 metri. In seguito rende assidua la sua frequentazione in Himalaya e nel Karakorum, dove, tra i pochi al mondo, sale senza ossigeno le 14 montagne più alte della terra. Alpinista di chiara fama, è conosciuto soprattutto per l’infaticabile impegno in campo naturalistico. Sempre in prima linea, anche nelle manifestazioni di denuncia del disprezzo ambientale, è tra i fondatori dell’associazione internazionale “Mountain Wilderness”, di cui è garante internazionale, ed attualmente presidente della sezione Italia. Da anni svolge attività divulgative a favore della conoscenza delle tematiche naturalistiche e dei problemi ad esse connessi, con conferenze e mostre didattiche in scuole ed università. Partecipa a numerosi lungometraggi e documentari che narrano del rapporto tra uomo e territorio. Ampio rilievo ha assunto l’attività di fotografo, per la quale è conosciuto come un raffinato e poetico documentarista di natura e persone. Le sue immagini sono state esposte in numerose città europee e pubblicate su riviste specializzate internazionali. Negli ultimi anni, il suo impegno è rivolto alla realizzazione di progetti umanitari in Nepal, costruendo scuole e promuovendo sviluppo culturale. Il Club Alpino Italiano – Commissione Ambiente Tutela Montano in collaborazione con l’Associazione culturale e naturalistica Viandando presenteranno venerdì 15 maggio alle ore 21:00 presso il Centro Incontri C.A.I. al Monte dei Cappuccini in via G. Giardino, n. 48 – Torino nella sala Monviso:

Le Valli di Lanzo dal punto di vista dell’esperto di glaciologia e morfologia a cura del Dott. Giovanni Mortara (CNR-IRPI Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica e Comitato Glaciologico Italiano) Tutto il fascino dei ghiacciai, la loro forza, le tracce del loro cammino nel passare dei millenni.


Venerdì 15 Maggio alle ore 21:15, presso il Cinema Massimo di Torino si terrà la proiezione del film Terra Madre di Ermanno Olmi. Seguirà un incontro con il regista, con Carlo Petrini, Presidente di Slow Food e con Steve Della Casa, Presidente della Film Commission Torino Piemonte.

La comune convinzione che l’attaccamento del contadino alla terra è anche un atto d’amore, sentimento da cui si genera il rispetto per la Natura, ha visto la stretta collaborazione fra Ermanno Olmi e Franco Piavoli, cui si devono le riprese del “contadino e l’orto” nella Valle dell’Adige. Terra Madre ha visto fin dalla sua ideazione il diretto coinvolgimento della Cineteca di Bologna che ne è il produttore assieme ad ITC Movie. Il documentario è stato realizzato grazie al sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali- Direzione Generale per il Cinema e della Film Commission Torino Piemonte.

Le riprese sono cominciate a Torino nell’ottobre 2006, durante il Forum Mondiale Terra Madre. Sette troupe leggere hanno ripreso in formato digitale i vari momenti del Forum. La maggior parte delle maestranze, coordinate da Ermanno Olmi, era composta da giovani di ipotesiCinema, la “non scuola” di cinema fondata dallo stesso Olmi e che dal 2001 è operativa nella sede della Cineteca di Bologna.

Da quel Forum Olmi ha cercato la forza interna del movimento, un “modello di comportamento” che diventa il riferimento ispiratore del suo lavoro. I volti, le storie di Terra Madre cominciano e si ricongiungono a Torino.

Nel febbraio 2008 una troupe è andata alle isole Svalbard (Nord della Novergia) per filmare l’inaugurazione della Banca Mondiale dei Semi, siglata dal presidente dell’Unione Europea Josè Manuel Barroso. Alla troupe non è stato concesso di entrare durante la cerimonia e le immagini di quell’evento sono state fornite dal Global Group Diversity Trust.

Nell’ottobre 2008 una troupe si è recata a Dehradun (regione Uttaranchal, Nord dell’India) per riprendere la raccolta del riso, nei pressi della Navdanya Farm, la fattoria di Vandana Shiva, dove sono custoditi i semi del riso tramandati di generazione in generazione. La regia delle riprese è di Maurizio Zaccaro e la fotografia di Fabio Olmi.

Ultimo viaggio della troupe a Quarto d’Altino, Comune di Roncade nel Veneto (ottobre 2008). Alla presenza di Ermanno Olmi, che ha diretto le riprese e partecipato al confronto fra Vandana Shiva, Carlo Petrini, Angelo Vescovi, Aldo Schiavone, Pier Paolo Poggio, Maurizio Gelati, Marco Rizzone, Ampelio Bucci. Per la storia dell’“uomo” che ha vissuto per più di quarant’anni in quello stesso luogo che ha costituito la location di questa parte del documentario, Olmi si è avvalso di testi tratti dal libro Un uomo senza desideri di Ignazio Roiter, di fotografie di Fulvio Roiter e di immagini girate da Ignazio Roiter.

L’appuntamento fa parte del calendario di Lingua Madre, iniziativa dell’Assessorato alla Cultura della Regione Piemonte che, nata nel 2005 come sezione della Fiera Internazionale del Libro di Torino, da quest’anno diventa progetto permanente, sviluppando una programmazione continua durante l’anno e consolidando il rapporto con Terra Madre per promuovere un’idea di sviluppo sostenibile.

Per saperne di più: http://www.circololettori.it/lingua-madre-duemiladodici

Beppeley


Vorrei, almeno domani, avere tre vite…

3 Responses to Appuntamenti oltre i confini

  1. ometto83 says:

    Ciao Beppeley,
    ero interessato alla serata con Fausto De Stefani, leggendo su un giornale locale mi sembra però di aver capito che si tratti di una Videoconferenza…lo dico per chi fosse eventualmente interessato…grande personaggio comunque..!

  2. Beppeley says:

    Grazie ometto83.
    Domani sera sarò al Monte dei Cappuccini. Ho scelto quella serata perché è “preparatoria” all’escursione di domenica 17 maggio all’Uja di Calcante. Per chi è interessato, suggerisco una visita al sito della TAM Piemonte:
    http://www.caipiemonte-tam.it/
    dove ci sono le informazioni sull’uscita. Informo che possono partecipare alle escursioni del CAI anche i non soci. Se poi in seguito si pensa di continuare a frequentare il Club Alpino Italiano allora è richiesto il tesseramento in primo luogo per l’assicurazione personale (la responsbilità ricadrebbe sugli accompagnatori). Non esistate a contattare gli accomapagnatori se desiderate conoscere un bellissimo angolo delle Valli di Lanzo (l’invito è comunque rivolto a chi già ha un minimo di allenamento alle escursioni).

  3. gpcastellano says:

    Ho incrociato ieri sera de Stefani allo stand della mottura, alla fiera del libro (in contemporanea mauro corona discettava su scrivere, scolpire ed arrampicare allo spazio di IBS). Due incontri totalmente inaspettati e “vigorosi”. Stasera mi fermo in famiglia, pena la tirata d’orecchi di moglie e figlia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: