Camminare per cambiare il mondo

Questa mattina ho letto con mio grande piacere questa bella lettera indirizzata da Mauro Luglio al quotidiano La Stampa  che l’ha pubblicata nella sezione “L’editoriale dei lettori”. Ho pensato così al post Tracce che ho scritto il 21 di maggio.

Camminate e il mondo cambierà

È un rimedio al traffico e ai divieti di sosta. Sferza i sensi intorpiditi, riaccende emozioni. Un modo antico e nuovo d’intendere l’esistenza

Siamo ormai nel pieno della bella stagione, i raggi del sole intiepidiscono o riscaldano l’aria. Un rimedio contro i divieti di sosta, il traffico, gli ingorghi, i giri a vuoto in cerca di un parcheggio? Camminare: solo a pronunciarla, è già parola distensiva, parisillaba, risuona in altre che hanno lo stesso pregio di acquietare la mente e di esprimere gioia, gusto per la vita. Accompagna il respiro. Continua a leggere “Camminare per cambiare il mondo”