Balme – Pian Gioè

E’ incredibile come alcuni luoghi rimangano quasi sconosciuti, quando invece sono così belli e così vicini a località molto frequentate, se non alle persone che amano profondamente questi posti. Questo è sicuramente il caso del pianoro della Cumba e di pian Gioè (come anche per gli alpeggi superiori che se non fosse per l’itinerario che porta a Punta Serene sarebbero ancora meno conosciuti), eppure sono in linea d’aria vicinissimi al più famoso Pian della Mussa che si raggiunge anche da qui, ma con un itinerario ben più lungo.

Ho conosciuto la zona in autunno quando il rosso delle piante dei mirtilli si contrappone al giallo dei larici e al verde dei rododendri ed è stato come scoprire un paradiso nascosto. Oggi sono tornato con amici che mi chiedevano di fare una ciaspolata in un luogo poco frequentato.
Il percorso fino agli alpeggi della Cumba è ben pestato anche perchè lì vicino c’è il pilone dedicato a S. Pancrazio da cui si può godere di una superba visuale dall’alto dell’abitato di Balme.
Sorpassate le baite, tra le quali se ne nota una costruita con una vera e propria prua verso monte a sfidare la forza delle valanghe, abbiamo seguito la traccia lasciata da due sci-alpinisti tra una fitta vegetazione di ontani verdi (dròsa) con qualche traverso che ostacola la progressione delle ciaspe, soprattutto con la neve ancora molto farinosa e poco coerente.

La fatica viene però ripagata dai paesaggi che si svelano arrivando a pian Gioè o mettendo il naso in direzione del vallone del Servin.
Consumato un veloce pranzo, fatte due chiacchiere e scattate diverse foto siamo rientrati sullo stesso percorso preferendo però le discese più ripide ai traversi.

Da pian Gioè, fossimo partiti prima, avremmo potuto continuare per l’alpe Giasset oppure per l’alpe Fontana.

Andrea

5 Responses to Balme – Pian Gioè

  1. blacksheep77 says:

    per domenica prossima si organizza qualcosa? vediamo il meteo…

  2. lichene1 says:

    io ci sono volentieri
    andrea

  3. serpillo says:

    gran bel giro, ancora piu’ bello se si ha la fortuna di parlare con i proprietari degli alpeggi.

    Per il giro… vediamo il meteo!

    Serpillo

  4. che belle foto!

    saluti.

    Marco 

  5. blacksheep77 says:

    il meteo e, sigh!, la mia schiena!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: