Comunicato stampa della CIPRA sulla mania per le centrali idroelettriche

Schaan, 14 settembre 2010

Fiumi alpini prosciugati e stretti in un busto di calcestruzzo

Rio VassolaAustria: lungo il fiume Salzach, sta per essere costruita l’ottava centrale idroelettrica. La continua cementificazione del maggiore affluente dell’Inn è solo un esempio tra i tanti: con l’appello a ricorrere alle energie rinnovabili nel nome della protezione del clima, cresce la pressione sugli ultimi fiumi alpini non ancora regimati. NO alla costruzione di nuove centrali, SÌ al miglioramento in modo ecosostenibile di quelle esistenti: questo è quanto rivendica la Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi CIPRA.

Le impetuose acque del Salzach scorrono facendosi largo tra le formazioni rocciose. Fitti boschi che offrono uno spazio vitale a una grande varietà di animali e piante, sempre più rara in Europa centrale, fiancheggiano le sponde. Temoli, trote e salmerini sguazzano in questo tratto del maggior affluente dell‘Inn, sopra Salisburgo. Per ora è così, ma anche questa immagine è destinata a mutare. Il fiume verrà infatti costretto in un letto artificiale e dovrà rendere i suoi servigi alla produzione di energia. La prevista centrale idroelettrica di Stegenwald sarà l’ottava in un tratto di 41 chilometri e uno dei maggiori fiumi alpini perderà così il suo ultimo tratto di natura intatta, mandando inoltre in rovina uno dei siti più ricchi di pesce di questo corso d’acqua lungo ben 225 chilometri. La cementificazione del Salzach a causa di complessi idroelettrici non è un caso isolato. Le energie rinnovabili, neutrali dal punto di vista delle emissioni di CO2, vanno per la maggiore in questo periodo di cambiamenti climatici e la pressione a cui sono soggetti gli ultimi fiumi intatti aumenta vertiginosamente in tutto lo spazio alpino. Uno sviluppo questo che la CIPRA, la Commissione Internazionale per la Protezione delle Alpi, osserva con preoccupazione. […]Esempi di progetti controversi per centrali elettriche nelle Alpi:

Italia

Ampliamento della centrale idroelettrica a Somplago, sul Lago di Cavazzo: prevista una nuova galleria di 8,5 km dal bacino di Verzegnis a Somplago per il ripompaggio con movimentazione di grandi quantità di fanghi. Nuova centrale idroelettrica di Sospirolo, nella Valle de Mis, in un bacino, quello del Piave, già ampiamente prosciugato da un complesso di dighe e centrali. Gestione dell’invaso di Stramentizzo sul torrente Avisio che, oltre al danno originario dovuto allo sbarramento, vede il livello delle acque mantenuto basso per tutta l’estate con degrado sia dal punto di vista ambientale che paesaggistico e quindi turistico. In tutta Italia, grazie al meccanismo dei certificati verdi, vi è poi un elevato numero di richieste di nuove derivazioni per piccole centrali. Tra le decine di richieste di derivazioni, il progetto di captazione delle acque del Piano di Vassola uno dei valloni più belli e incontaminati del Piemonte.
Informazioni: CIPRA Italia, E-mail: italia@cipra.org, Tel. +39-011-548626

Continuate a leggere il Comunicato Stampa della CIPRA

Beppeley

4 Responses to Comunicato stampa della CIPRA sulla mania per le centrali idroelettriche

  1. OssoinBocca says:

    …Non parlatemi di interessi legati alle centrali idroelettriche….
    Potrei decidere di imitare i talebani!!!!
    Ciao.

  2. serpillo says:

    altro che imitare i talebani…..
    Ogni tanto mi piacerebbe avere il dono dell'invisibilita' per potere sentire ed osservare meglio…..

    Serpillo

  3. Pingback: Nella Valle sospesa | camoscibianchi

  4. Pingback: Svendere la Montagna. Per 1 euro al giorno | camoscibianchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: