Nei boschi di Mezzenile

Nei dintorni di Mezzenile (654 m), Comune della Bassa Valle di Lanzo adagiato ad ovest salendo verso Ceres, da cui dista in auto pochi minuti, ci sono boschi meravigliosi che attendono l’escursionista desideroso di fare un piccolo viaggio nella storia e nella cultura materiale di queste Valli.

Dalla frazione di Catelli (700 m circa) si stacca una delle alte vie storiche di queste vallate che ci condurrebbe, se i sentieri in alcuni tratti fossero percorribili e ben segnalati, fino alla testata della Val d’Ala, al confine con l’Alta Moriana, attraversando luoghi davvero straordinari, sia per la ricchezza e la varietà di paesaggi alpini e sia per le connotazioni sotriche e culturali che questa porzione della Alpi Graie Meridionali sa donare al flâneur attento e assetato di conoscenza, alla ricerca dell’esotismo di prossimità. Anche solo fermarsi alla bellissima Cappella della Consolata (sembrerebbe edificata nel ‘500), distante un’oretta di cammino da Catelli, è già di per sè un’appagante meta interiore.

Questo slideshow richiede JavaScript.

______________________________________________

ESCURSIONE DA CATELLI ALLA CAPPELLA DELLA CONSOLATA (il sentiero, in alcuni tratti privo di segnaletica sia orizzontale che verticale, prosegue, dalla Cappella, per l’Alpe del Conte. Da questo alpeggio si può raggiungere la cima di Testa Pajan. Calcolare 3 h e 30 min. da Catelli).

Avvicinamento: date un’occhiata a questo sito: www.mezzenile.eu/files/sub01.html; entrati nel Comune di Mezzenile, seguire le indicazioni per Catelli – Vernai.

Cartografia: Valli di Lanzo carta n. 8 edita dalla Fraternali Editore

Luogo di partenza: Catelli (700 m circa – frazione di Mezzenile)

Dislivello: 350 m circa

Tempo di percorrenza: 1 h circa

Difficoltà E

Segnavia: bolli bianco rossi (in alcuni tratti il sentiero è privo di segnaletica; è richiesta la carta, altimetro e bussola per orientarsi, soprattutto nei boschi sebbene ci sia una strada sterrata che però rischia di banalizzare il percorso se la si intende percorre completamente).

Buona escursione!

Info Beppeley
Un amante della montagna, quella vera, non quella stereotipata della neve e dello sci. Accompagnatore del CAI, mi piace fare escursioni in tutte le stagioni cercando di vedere con occhi nuovi la montagna, trasformando la mia "vista" da cittadino adulto in quella da bambino che scopre cose nuove.

3 Responses to Nei boschi di Mezzenile

  1. ventefioca says:

    Da pensarci! grazie per la segnalazione di questi sentieri dimenticati.
    Gp

    Mi piace

  2. serpillo1 says:

    Bella escursione per dimenticare il grigiore cittadino ed immergersi nella “civilta’ d’altitudine”.

    Grazie Beppeley per il link del post precedente – Traffico lento 2/03/2012 – http://www.astra.admin.ch/themen/langsamverkehr/index.html?lang=it dove ho appreso che in Svizzera esiste il premio “”Flâneur d’Or” -premio infrastrutture pedonali-

    Mi ha colpito la frase di Rudolf Dieterle, direttore Ufficio federale delle Strade USTRA: “Siamo tutti pedoni. Anche se ci spostiamo in bicicletta o in automobile, anche se prendiamo il tram o usiamo il bus, nell’ultima tratta ci muoviamo a piedi”.

    Serpillo1

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: