Uscire dal déjà vu

Le motivazioni che ci spingono a fare escursionismo possono essere diverse l’una dall’altra perché ognuna di essa è l’espressione del movimento della nostra anima e del nostro corpo nel nostro ambiente. L’espressione della nostra voglia di libertà e della nostra voglia irrefrenabile di vagabondare, di conoscere e di aprire la nostra mente a ciò che è diverso e lontano anni luce dalle logiche della quotidianità che elabora incessantemente la città come centro.

Possiamo, per esempio, col nostro movimento, raggiungere un bivacco incastonato alle pendici di una montagna da favola e sostare davanti alla potenza del creato che ti fa mancare il fiato, che ti paralizza  facendoti sorgere mille domande, mille perché, immersi in un silenzio cosmico…

…mentre attendi l’oscurità, baciata da un’infinità di stelle, per poi, a tua insaputa, risvegliarti in compagnia di due giovani stambecchi che ti aspettano davanti alla porta per dirti:

“Buongiorno. Benvenuto sul pianeta Terra”… Leggi il resto dell’articolo