ABC Acqua Bene Comune Belluno

Ho ricevuto questo appello del Comitato Bellunese Acqua Bene Comune da un caro amico: Marcia contro la centrale in Valle del Mis.

Fino a quando non verrà rispettata la dignità della montagna?

Stanno distruggendo la Valle del Mis. Una bellezza senza tempo.

Quello che la natura e l’acqua hanno creato in migliaia di anni, rischia di essere distrutto per sempre.

Dove prima c’era un torrente, con i suoi salti, i suoi rivoli, le sue pozze, ora stanno mettendo un tubo, diritto, sempre uguale a se stesso. Freddo, artificiale. Dove prima c’erano sassi, oggi c’è cemento.

Un’intera valle ingannata, da uomini in giacca e cravatta. Valigette piene di interessi in cambio di un Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Un’intera valle svenduta, umiliata, derubata. Predatori senza scrupoli ce la stanno portando via. Con violenza. Armati di braccia meccaniche.

Dove dovrebbe esserci un Parco, il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, oggi c’è la Valsabbia spa di Brescia. Recinta, scava, martella, espropria.

Ma non è il rumore delle ruspe che cancella il suono dell’acqua. Non sono i cingolati che calpestano quella valle. Quello che fa più rabbia sono le menzogne, gli inganni che fan parte di questa vicenda.

L’abuso su terreni che per secoli erano di uso civico, ora sfruttati ad uso privato.

Funzionari insensibili che sventolano permessi e autorizzazioni. Imprese che scavano dove non dovrebbero.

Ma soprattutto la codardia di chi potrebbe intervenire e non lo fa. Di una politica che con una mano getta la spugna e con l’altra incassa come già in passato.

Semplicemente una brutta storia. Uno schifo che va riempito d’amore, della gioia di una comunità che non si arrende, che vuole riprendersi quella valle, che vuole riprendersi quel bene comune. Che vuole difendere le Dolomiti e i suoi fiumi da centinaia di storie come questa. Tante sono le richieste per nuove centrali idroelettriche.

Perché di acqua, non ce n’è più. 200 km di tubi se la sono già bevuta quasi tutta. Un 10% resiste, come noi.

Ma ora la partita si fa decisiva, non solo in Valle del Mis.

Proprio in questo periodo in Regione si sta discutendo un disciplinare sulle richieste per le nuove centraline.

Una moratoria sarebbe il giusto, il blocco per le centrali in zone di interesse comunitario e di alto valore naturalistico, il minimo.

Una partita da vincere.

Per questo ci appelliamo a tutti voi, a tutte le associazioni, movimenti, comitati, gruppi, singoli cittadini e cittadine che lottano per i beni comuni, che vogliono difendere le Dolomiti Patrimonio Mondiale dell’Umanità, che vogliono fermare lo sfruttamento irrazionale e privatistico dei fiumi.

Il 22 luglio venite in Valle del Mis, vi aspettiamo!

PER ADESIONE-PARTECIPAZIONE: acqua.belluno@libero.it

COMITATO BELLUNESE ACQUA BENE COMUNE

INFO UTILI

Partenza marcia: ore 11 da località  LA SOFFIA
Arrivo: località  PONTE TITELE nella zona del cantiere
Ritrovo: in località’ PIAN FALCINA a partire dalle ore  9:00
Distanza: circa 5 km. E’ strada asfaltata, percorso alla protata di tutti. Consigliate scarpe comode e cappellino.
Sarà disponibile un servizion navetta fino alle ore 10:45 che porterà i partecipanti al concentramento della marcia in località LA SOFFIA. E’ importante giungere in valle il prima possibile (dalle ore 09:00) per consentire il trasferimento con le navette.
AIUTACI A RIDURRE IL NUMERO DELLE MACCHINE. ORGANIZZATEVI PER RIEMPIRE LE MACCHINE.
Per raggiungere la Valle del Mis con il minor numero possibile di automobili, consigliamo di arrivare a Sospirolo, localita’ Pian Falcina, utilizzando il servizio di carpooling BlaBlaCar.
Se cercate un passaggio, collegatevi al sito http://www.blablacar.it e scrivete Sospirolo nella casella “Città di arrivo”.
Se invece volete mettere a disposizione uno o più posti liberi nella vostra auto, cliccate sul tasto “Offri un passaggio”
La registrazione al servizio è semplice e gratuita.
Per informazioni: info@bellunosimuove.it

Meglio in bici! Porta la tua bicicletta così puoi lasciare la tua macchina fuori dalal valle.
INFO per partecipare alla marcia in bici:
Ritrovo per tutti (sia chi viene da Belluno che da S. Giustina e Feltre, sia chi arriva da casa in bici che in macchina): ore 9.45, Piazza della frazione di Mis (vicino ristorante Alla Certosa).
Per chi parte da Belluno direttamente in bici: ritrovo in piazza dei Martiri, ore 8.30.
Dalla piazza di Mis si partirà tutti assieme in bici per la breve salita che porta al bivio di Volpez e all’ingresso in valle. Sosta alla Soffia (ore 11) e poi, secondo le indicazioni degli organizzatori, si proseguirà in bici per Ponte Titele, punto finale della marcia e riunione di tutti i partecipanti.
Ci sarà un piccolo ristoro e si consumerà il pranzo al sacco. Stesso percorso al ritorno.
Difficoltà: facile (media per chi parte da Belluno o Feltre in bici).
Bici consigliata: mountain bike o city bike. Camera d’aria di ricambio, raccomandato il casco.
Attenzione: date le numerose gallerie è necessario munirsi di fanalini anteriori e posteriori e giubbino riflettente.
Referente per il gruppo bici (sia a Belluno che a Mis): Marcella, 333 8582634.
Possibilità di rientro in navetta alla fine della marcia. Munirsi di acqua e pranzo al sacco. Piccolo ristoro all’arrivo della marcia.

COME ARRIVARE IN VAL DEL MIS:
DA BELLUNO: SEGUI PER AGORDO, IN LOCALITA’ MAS DI SEDICO SEGUI PER VAL DEL MIS
DA FELTRE: SEGUI PER SOSPIROLO POI PER VAL DEL MIS
DA USCITA A 27: USCITA BELLUNO, DA BELLUNO SEGUI PER AGORDO,   IN LOCALITA’ MAS DI SEDICO SEGUI PER VAL DEL MIS

Qui il Comunicato Stampa del CAI Veneto sulle microcentraline

Qui lo stato dei lavori nella Valle del Mis dal sito BELLUNO+

Info serpillo1
Frequento praticamente da sempre le Valli di Lanzo, mi piace "rallentare", nel mio tempo liberato, facendo escursionismo tutto l'anno. Sono accompagnatrice nel C.A.I.

3 Responses to ABC Acqua Bene Comune Belluno

  1. Beppeley says:

    Fuoristrada, eliski, trial, requisizione delle ultime fonti residue, funivie a 4000 metri, motoslitte, quad, proposte di legge per far percorrere le moto sui sentieri di montagna, gallerie, tunnel giganteschi, cementificazione,…

    Come una macchia d’olio l’uomo “avanza” vorace di risorse per continuare scelleratamente a vivere perpetuando impossibili modelli di sviluppo.

    La montagna, dove le genti alpine l’hanno abitata fino da tempi remotissimi, imparando a convivere con il limite delle risorse, oggi è presa d’assalto dalle solite, ma ormai vecchie ed obsolete, logiche predatorie: dove si fanno soldi, magari grazie a generosi incentivi legalizzati (come quelli che incentivano la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili), allora si attua un vero e proprio assalto alla diligenza.

    Noi qui sinceramente vorremmo fare a meno di postare spesso argomenti che attengono proprio ai rischi di devastazione presenti sulle Alpi.

    Ma come si fa a non parlare di un qualcosa che si ama e che lo si vede tutti i giorni minacciato dall’idiozia umana?

    Avrei voluto usare un termine meno aggressivo, come “miopia”, il termine che usano spesso gli economisiti quando vogliono criticare scelte politiche che guardano al breve termine, alla punta del naso.

    E infatti, quando è stata ora di guardare proprio alla punta del naso, nessuno in questo Paese si è scagliato contro quelle politiche dementi che hanno fatto esplodere il debito pubblico che sta ormai precludendo l’avvenire dei giovani, con le loro idee e le loro energie. Con il loro mondo.

    Questa nefasta palla al piede tocca portarcela nel nostro durissimo cammino che ci aspetta nei prossimi mesi.

    Tra venti anni diremo la stessa cosa quando guarderemo come abbiamo ridotto le nostre montagne e le risorse indispensabili alla vita che essa racchiude?

    Magari lo scriverà un giovane blogger, pensando a noi, a come ci siamo bevuti il mondo alla faccia di tutti e tutto?

  2. popof1955 says:

    Condivido in fb. Ciao .P

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: