“Conquistatore dell’inutile”

Alberto Magliano in vetta al Denali (foto dal suo sito “www.sevensummits.it”)

Questo è un blog e talvolta penso che più che scrivere  di argomenti complessi e spinosi, come quello relativo alla caccia, forse dovrei semplicemente buttare giù qualche pensiero personale, che attiene ai sentimenti ed alle emozioni.

Sicuramente molti di voi avranno saputo della tragedia del Manaslu (l’ottavo “8000”) di fine settembre scorso dove, tra i tredici alpinisti morti a causa di una valanga di ghiaccio, c’è anche l’italiano Alberto Magliano.

Ogni qualvolta muore un alpinista sento come se si spegnesse una stella in cielo perché ritengo gli alpinisti straordinari ed unici messaggeri di libertà.

Quando posso osservare la volta celeste, lontano dai disturbi cittadini, una delle più intense sensazioni che provo è proprio quella relativa alla libertà che mi sa trasmettere tutto l’immenso che alberga sopra la mia testa. Leggi il resto dell’articolo