CAI 150 (1863 – 2013)

Club alpino italiano
STATUTO
logo caiArt. 1 – Costituzione e finalità
1. Il Club alpino italiano (C.A.I.), fondato in Torino nell’anno 1863 per iniziativa di Quintino Sella, libera associazione nazionale, ha per iscopo l’alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne, specialmente di quelle italiane, e la difesa del loro ambiente naturale.

www.cai.it

Info Beppeley
Un amante della montagna, quella vera, non quella stereotipata della neve e dello sci. Accompagnatore del CAI, mi piace fare escursioni in tutte le stagioni cercando di vedere con occhi nuovi la montagna, trasformando la mia "vista" da cittadino adulto in quella da bambino che scopre cose nuove.

8 Responses to CAI 150 (1863 – 2013)

  1. Rebecca says:

    Buona domenica, importante che l’ambiente naturale rimane come e stato di origine.. l’uomo non può invadere da per tutto e distruggere solo per i propri interessi… vi abbraccio Pif♥

    • Beppeley says:

      Ciao Pif, l’importante è che l’umanità sappia intercettare quanto prima i limiti del nostro Pianeta.

      E’ successo con il buco dell’ozono, ti ricordi? Adesso il mondo globale dovrebbe anche accorgersi che ha superato la capacità di carico della nostra Terra.

      Se non cambiamo rotta rischiamo il collasso.

      • Rebecca says:

        hai visto ti ho fatto la traduzione

      • Rebecca says:

        Leise rieselt der Schnee
        Still und starr ruht der See
        Weihnachtlich glänzet der Wald
        Freue dich, Christkind kommt bald
        In den Herzen ist’s warm
        Still schweigt Kummer und Harm
        Sorge des Lebens verhallt
        Freue dich, Christkind kommt bald
        Bald ist die heilige Nacht
        Chor der Engel erwacht
        Hört nur wie lieblich es schallt
        Freue dich, Christkind kommt bald

        Traduzione: by Rebecca

        Cade morbidamente la neve
        Silenzioso e rigido riposa il lago
        Brilla natalizia la foresta
        Rallegratevi, Gesù bambino è in arrivo
        Nei cuori si sente il calore
        Silenzioso il dolore e la sofferenza
        Le preoccupazioni della vita scompaiono
        Rallegratevi, Gesù bambino è in arrivo
        Presto sarà la vigilia di natale
        Il coro degli angeli si risveglia
        Ascolta come dolce risuona
        Rallegratevi, Gesù bambino è in arrivo

        Sperò che ti piace come canzone

        • Beppeley says:

          Mi piace molto! Grazie Pif.

          “[…] Cade morbidamente la neve
          Silenzioso e rigido riposa il lago
          Brilla natalizia la foresta […]”

          Questo passaggio della canzone mi ha fatto pensare a quel lago (Lusignetto) che è stato “condannato” a fare da serbatoio d’acqua per l’innvevamento artificiale.

          Avrebbe diritto di riposare “silenzioso e rigido” anziché essere frastornato dalle esigenze di loisir dell’umanità che non conosce limiti.

          https://camoscibianchi.wordpress.com/2012/12/10/viva-lo-sci/

  2. Riccardo says:

    Ultimamente noto che gli articoli numero 1 di qualche costituzione non sono osservati fino in fondo, spero che quello del CAI continui a farlo invece. 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: