La montagna dentro (2)

pastoreSono solo, non ho famiglia. Lascio il mio posto a chi ha più bisogno di me. A chi ha figli e ha più diritto di vivere“.

Mi ha impressionato molto la drammatica vicenda del pastore della Valle Divedro Walter Bevilacqua che ha scelto di non sottoporsi ad un trapianto di rene per poter continuare a vivere.

Da quanto sto apprendendo dai mass media (anche sui notiziari della tv), le montagne perdono un uomo davvero speciale che aveva vissuto solo per gli animali e l’agricoltura.

Prima di tutto, prima di ogni riflessione, c’è la domanda: “Ma io lo avrei fatto?”. La risposta non è immediata, ma alla fine è un “no, forse no”. La mia debolezza mi scuote e solleva allo stesso tempo. Eppure, di fronte a Walter Bevilacqua, tolgo il cappello, con quel soffio di devozione piccola ma sincera che può sorgere anche tra uomini lontani.”

Così scrive Pino Suriano su “Tempi“.

Ecco quello che ho trovato su internet:

Il sacrifico del pastore. Rinuncia al trapiano e muore” – Vanity Fair (18 gen. 2013)

Lascio il mio posto a chi ha famiglia. Rinuncia al trapianto e muore” – La Stampa (19 gen. 2013)

Info Beppeley
Un amante della montagna, quella vera, non quella stereotipata della neve e dello sci. Accompagnatore del CAI, mi piace fare escursioni in tutte le stagioni cercando di vedere con occhi nuovi la montagna, trasformando la mia "vista" da cittadino adulto in quella da bambino che scopre cose nuove.

5 Responses to La montagna dentro (2)

  1. isabella morandotti says:

    Buongiorno a tutti, come Walter, sono ossolana anch’io, e vi sono grata per aver parlato di lui nel vostro blog. un breve, semplice articolo su questa vicenda è stato pubblicato sul giornale locale del vco ‘Eco Risveglio ossolano’ non più di una decina di giorni fa. che altro aggiungere…persone così ( e non solo per questa vicenda finale, ma per come vivono tutta la loro vita) sulle nostre montagne ce n’è ancora qualcuna: non hanno solo la montagna dentro, ‘sono’ la montagna, quella vera.
    Isabella.

    • Beppeley says:

      Grazie a te.
      Ho cercato su internet la notizia dell’Eco Risveglio. C’è un accenno (il resto è stato pubblicato sull’edizione cartacea).

      Sono d’accordo con te: persone così sono la montagna, quella vera.

  2. serpillo1 says:

    Leggendo questa notizia mi sono venute in mente due parole oramai desuete nella nostra società: dignità e gentilezza.
    E Walter, anche se non lo conoscevo, sicuramente questi “doni” li aveva.

  3. popof1955 says:

    Ci sono uomini che passano in silenzio, con la loro grande dignità, vite da rispettare e additare come esempio.

  4. martellot says:

    Veramente una GRANDE persona.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: