Articolo 9

Art. 9 della Costituzione Italiana

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

terra

Segnalo il documento “Elezioni nazionali 2013:  AGENDA AMBIENTALISTA per la Ri/Conversione ecologica del Belpaese” stilato da sette importanti associazioni ambientaliste Italiane (C.A.I., FAI, Federazione Nazionale Pro Natura, Greenpeace Italia, Legambiente, T.C.I., W.W.F.)

Queste,  scandagliando  i Programmi e le Agende dei partiti e delle coalizioni in lizza per le Elezioni 2013, evidenziano gravi carenze e mancanze di obiettivi sostenibili sul presente e futuro prossimo del nostro Paese e scrivono una loro Agenda con 80 proposte su 12 filoni fondamentali per la riconversione.

Infine, queste sette Associazioni ambientaliste, che hanno chiesto incontri a tutte le parti politiche coinvolte,  le risposte ai punti salienti proposti verranno pubblicate su un “Diario elettorale”, che è consultabile sui siti web delle singole Associazioni.

Elenco i 12 punti:

  • New “Green Deal”: la speranza per il futuro dell’Italia;
  • Biodiversità: ricchezza della nazione;
  • Il patrimonio costituito dai beni culturali;
  • Domanda di mobilità e infrastrutture;
  • Salute e ambiente nelle scelte industriali;
  • Consumo di suolo e Governo del territorio;
  • Difesa del suolo e adattamento ai cambiamenti climatici;
  • Contenuti verdi della filiera agroalimentare;
  • Turismo: sostenere le vocazioni del territorio;
  • Governare l’ambiente;
  • Diritto all’ambiente: tutela costituzionale e penale;
  • Andare oltre il PIL: nuovi indicatori di sostenibilità.

Alcuni di questi argomenti sono stati ampiamente trattati sul nostro blog  (consumo del territorio e cementificazione, difesa del suolo e attenzione ai cambiamenti climatici, nuovi indicatori di sostenibilità-il PIL quanto e’ ancora valido?- ambiente e salute anche nelle scelte industriali, scelta risorse rinnovabili, mobilità e trasporto).

E’ ora di dar vita ad un nuovo modello economico e valorizzare le nostre risorse.

Qui il comunicato stampa

Qui l’Agenda ambientalista per la Ri/Conversione ecologica del Belpaese

panorama

Info serpillo1
Frequento praticamente da sempre le Valli di Lanzo, mi piace "rallentare", nel mio tempo liberato, facendo escursionismo tutto l'anno. Sono accompagnatrice nel C.A.I.

9 Responses to Articolo 9

  1. Beppeley says:

    La mia personale opinione, in merito all’indifferenza della politica verso le tematiche ambientali (oramai diventate urgentissime), è che la nostra Casta è talmente corrotta che occuparsi dell’ambiente in modo serio significherebbe avviarsi verso una “purificazione”.

    Corruzione e comportamenti mafiosi, mischiati con la politica, non permettono di occuparsi seriamente di queste tematiche.

    Basta pensare al partito del cemento, a quello dei rifiuti, a quello delle discariche abusive, delle scorie altamente pericolose, alle industrie che avvelenano il territorio e l’aria…

    Ma la colpa è nostra che accettiamo supinamente di essere governati da personaggi parecchio discutibili.

    • serpillo1 says:

      Vorrei proprio conoscere uno statista che compie scelte impopolari ma coerenti anche a rischio di perdere il “cadreghino”.

      La Madre Terra va avanti anche senza di noi.. è l’homo sapiens che ha qualche problema di sopravvivenza..

  2. popof1955 says:

    Il tuo post mi ha riportato in mente quanto descrive Jared Diamond in “Caos” parlando dell’isola della Martinica che è divisa in due stati, Haiti da una parte e Repubblica Dominica dall’altra e allo stato di conservazione della R.D. e di depauperamento di Haiti. Al di la del fatto che sia stata governata da una dittatura, l’antropologo fa risalire il tutto anche a scelte della storia passata. Ti lascio un link ad un’intervista che tocca l’argomento http://www.451online.it/rai-radio-3-su-carta-3/

    • serpillo1 says:

      Grazie per avermi fatto scoprire questo link, popof.
      Sulla storia di Hispaniola sembra di sentir parlare di due gemelli separati dalla nascita e vissuti/cresciuti lontano.
      L’intervista mi lascia un’ulteriore consapevolezza: la nostra vita e il mondo sono intrecciati di relazioni, connessioni. Sia le scelte degli Stati che le nostre personali non rimangono isolate ma influenzano tutto il pianeta.
      Mi piacciono i suoi studi sugli esperimenti naturali di storia e mi fa sorridere l’idea di classificare a tutti i costi la formazione di una persona..

      • popof1955 says:

        Io invece devo ringraziare te per il post se ho trovato quell”intervista, perchè conoscendo il libro ho cercato sul web se c’era qualcosa a cui rimandarti, così l’ho scoperta proprio ieri sera e leggendola ho capito che era meglio di qualsiasi cosa potessi esprimere con mie parole.

  3. riccardolc says:

    Ambiente e cultura potrebbero far vivere a noi italiani di rendita, ma si sa, vi sono cose più urgenti secondo i politici italiani dove indirizzare le nostre risorse.
    Sto ancora cercando di capire quali sono.
    Consiglio, non tratta la tematica ambientale ma quella culturale, anche se penso che i due argomenti vadano a braccetto: http://www.youtube.com/watch?v=SOPawaoOESA

    • serpillo1 says:

      Sono d’accordo con te, Riccardo.
      Delizioso il video di Dario Fo. Apprezzo sia il suo pensiero che quello di sua moglie. Peccato che tanti nascondono la testa sotto la sabbia..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: