L’intaglio del legno

piatto 01Dopo il post sulla Fiera di Sant’Orso, mi sembra opportuno spendere due parole sulla forma di artigianato che nella Fiera fa la parte del leone: l’intaglio del legno.

La lavorazione decorativa del legno ha origini antichissime. In tutto l’arco alpino, sia in Italia che all’estero, la lavorazione del legno è sempre stata una delle più importanti attività artigianali.

Il tipo più semplice, dal punto di vista delle attrezzature necessarie e della tecnica, è l’intaglio a punta di coltello.

L’uso della punta del coltello deriva proprio dall’origine pastorale di quest’arte “povera”  che era praticata da pastori e contadini con l’unico mezzo semplice, economico e praticamente in possesso di tutti: il proprio coltello. Da semplice passatempo praticato mentre si sorvegliavano gli animali al pascolo o nelle lunghe serate invernali, questa forma di intaglio si è evoluta fino a diventare una vera arte decorativa, usata per abbellire gli oggetti di uso comune ed i semplici mobili presenti in casa.

L’intaglio a punta di coltello si basa in sostanza sul taglio e successiva rimozione di piramidi rovesciate a base triangolare accostate tra loro ad ottenere un motivo geometrico.

scatola noce_s

Al fine di ottenere decori più variati, i lati del triangolo di base possono essere curvilinei e fortemente sproporzionati tra loro.

scat_cirm_02Con lo stesso principio si possono realizzare figure non geometriche come nei classici stampi per il burro.

stampi_burro_sOggi per praticare questa forma d’arte non si ricorre più al semplice coltello da pastore, ma sono in commercio coltelli specifici, che facilitano il lavoro e permettono di realizzare decori più complessi e raffinati.

Img_4606_s

Accanto a quest’arte più semplice, praticata da molti montanari, si affianca poi la scultura, sia a bassorilievo che a tutto tondo. Ovviamente la scultura richiede attrezzature più costose: diversi tipi di sgorbie, morse per bloccare i pezzi in lavorazione, banchi da lavoro. Oltre alla quantità ed al maggior costo, tali attrezzature richiedono uno spazio adeguato e la scultura non può certo essere praticata con la stessa facilità dell’intaglio a coltello.

Vista la maggior disponibilità di denaro e di tempo libero oggi la scultura del legno è praticata da molte persone per hobby e non per mestiere, soprattutto in quelle regioni (Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige) dove sono presenti numerose scuole, anche gratuite, che cercano di diffondere tra i giovani questa splendida arte. Inutile dire che nelle vallate piemontesi ed in particolare nelle Valli di Lanzo l’arte dell’intaglio del legno non è per nulla incentivata e va lentamente scomparendo.

Esempio di bassorilievo su tavola di tiglio

Esempio di bassorilievo su tavola di tiglio

Bassorilievo in noce del maestro valdostano Berlier

Bassorilievo in noce del maestro valdostano Berlier

Scultura a tutto tondo di Berlier

Scultura a tutto tondo di Berlier

scultura a tutto tondo in stile più moderno

scultura a tutto tondo in stile più moderno

Info paologiac
Amo la montagna, i boschi, gli alberi ed il...legno. Mi piace anche la montagna"minore", quella oggi meno frequentata ma che reca i segni della storia e delle genti che ci hanno vissuto.

14 Responses to L’intaglio del legno

  1. Beppeley says:

    Straordinaro.

    Ma, tra quelle che hai messo, ci sono anche foto di opere fatte da te?

    • paologiac says:

      si, le prime sei, ma non volevo fare una vetrina pubblicitaria, solo fare degli esempi di quando descritto

      • Beppeley says:

        Senti, sono bellissime le tue opere. Perché nascondersi? 🙂

        • paologiac says:

          Non mi nascondo, soltanto non mi sembra corretto usare il blog per mettersi in mostra.
          Solo ora mi rendo conto di aver tralasciato nel post tutta la storia (personale certo) di come si può arrivare all’intaglio partendo dall’amore per la montagna, i suoi boschi, i suoi alberi. Imparare a scolpire poi è approfondire la conoscenza di questa materia meravigliosa e rinnovabile che è il legno, scoprire i segreti delle varie essenze, pregi e difetti, come vanno trattate ecc. ecc. ecc.
          Pensa che dopo le grandi nevicate di qualche anno fà, in primavera ho trovato un maggiociondolo sradicato nella scarpata sotto il sentiero poco prima di Balma Massiet; sono tornato armato di sega e me ne sono cammellato diversi pezzi fino a Forno. Con uno di questi pezzi un amico tornitore mi ha fatto un paio di mazzuoli che uso per scolpire, gli altri sono li in attesa che arrivi l’ispirazione per decidere cosa farci….

          • Beppeley says:

            Penso che la tua sia una passione stupenda e che ha tutto il diritto di essere portata a conoscenza, visto che sei un blogger e visto che ami la montagna.

            Hai detto bene: la tua è una storia d’amore verso i luoghi che frequenti, che conosci e che sicuramente nasconde molti messaggi sani e costruttivi. Come una boccata di aria frizzante che inaliamo quando siamo lassù…

            Ne abbiamo bisogno!

  2. serpillo1 says:

    Mi assento un attimo e trovo sbocciata “la primavera dell’intaglio” 🙂
    Belle opere Paolo.

  3. Arte legno says:

    complimenti per il blog.. quando ti capita passa a fare un salto da me.. igor intaglio sempre su wordpress

  4. Arte legno says:

    ps sono originario di lanzo…

  5. Valerio says:

    Bellissimi lavori! complimenti davvero! la pazienza e la minuzia con cui trasformi dei pezzi di legno in opere d’arte è davvero notevole!!

  6. vanni67 says:

    Complimentissimi!!! Sono davvero molto belle tue opere, comunque anche quelle di Berlier … Che passione emozionante lavorare il legno e sono certo che presto avrai un’illuminazione per il tuo pezzo di laburnum.

  7. paologiac says:

    Ciao Vanni. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: