La Biblioteca Nazionale del Club Alpino Italiano

Logo_Biblioteca_Nazionale_CAIOggi vorrei parlarvi di un “rifugio” straordinario che si trova a Torino al Monte dei Cappuccini. In questo “ricovero” si entra perché sogniamo qualche vetta, qualche escursione o semplicemente mossi da qualche curiosità culturale. E si esce felici perché chi è a vostra disposizione è davvero gente appassionata: come voi.

In questo “rifugio” cittadino (in verità sta sopra la città) si incontrano persone gentilissime e molto disponibili ad offrirci ogni aiuto per soddisfare la nostra sete di sapere. Veri custodi di un “bivacco” che ci attende per allontanare le nebbie della nostra ignoranza (e in merito alla montagna, penso che noi italiani ne abbiamo a iosa…).

Il patrimonio bibliografico ha una consistenza di oltre 30.000 monografie, di varie epoche e generi letterari; 1.484 testate di periodici di tutto il mondo, con circa 18.000 annate. Comprende alcune edizioni del XVI e XVII secolo e numerose del XVIII, i classici dell’alpinismo, studi scientifici, etnografici, linguistici, di storia locale sull’area alpina, guide delle montagne di tutto il mondo, manuali di alpinismo, escursionismo, arrampicata sportiva, sci e speleologia.
Si segnalano inoltre la cartografia e i fondi archivistici, con manoscritti provenienti da raccolte personali e sezionali, archivi storici come quello del CAAI, carteggi di noti alpinisti.

Voi direte che solo i torinesi, e pochi altri, possono essere così fortunati… E l’assetato di sapere che risiede a Catania? Come fa? Scrive una mail a biblioteca@cai.it richiedendo cosa interessa: non si potrà ovviamente ricevere via mail un intero libro ma parte di esso si e questo vale anche per la cartografia (le mappe che ci servono per fare escursionismo o alpinismo).

Provare per credere… Personalmente qualche anno fa ho avuto modo di apprezzare tantissimo il loro lavoro: via mail ho ricevuto della documentazione sulla zona dei Colle dei Becchi (Valle dell’Orco, provincia di Torino), con tanto di estratto cartografico della zona (ho fatto questa richiesta perché i ritmi della mia vita non mi consentono purtroppo di accedere alla Biblioteca).

Già, ma come fare a sapere se quello che ci interessa lo troviamo proprio in quel luogo meraviglioso? Due i sistemi che si possono utilizzare stando semplicemente seduti davanti al pc, al tablet, allo smartphone, ecc.:

1. interrogare il motore di ricerca della Biblioteca (ma vale solo per i volumi catalogati fino al 2005): www.dba.it/cai/cai-biblio.htm;

2. interrogare l’OPAC piemontese Librinlinea: www.regione.piemonte.it/opac/ dove è possibile restringere la ricerca al posseduto della singola biblioteca selezionando dal menù a tendina nella maschera di ricerca la sigla TO0 73 – Nazionale del CAI.

Fate una prova. Magari partendo dal punto 1 (se ovviamente sapete che quello che cercate è stato pubblicato prima del 2006). Provate a cercare un libro qualsiasi, un titolo, un argomento, un autore… Magari proprio perché avete pianificato un’escursione. Vi interessa sapere qualcosa sui boschi alpini? Oppure sulla geologia? O vi servono delle relazioni per una scalata? Per un’arrampicata in falesia? O magari volete tentare di scoprire cosa significa quel toponimo che sovente avete incontrato durante le vostre uscite?

La Biblioteca vi attende per farvi innamorare ancora di più delle montagne.

Qui i link con tutte le info per accedere a questo straordinario patrimonio di conoscenze:

www.cai.it/index.php?id=1044 (pagina di presentazione sul sito del CAI)

www.dba.it/cai/cai-presentazione.htm (pagina di presentazione sul sito del motore di ricerca)

www.dba.it/cai/storia.htm (storia della Biblioteca)

Indirizzo e orari:

Club alpino italiano. Biblioteca nazionale
Salita al CAI Torino, 12 – Monte dei Cappuccini – 10131 Torino
Tel. 011 6603849 – Fax 0116314070 – e-mail: biblioteca@cai.it

ORARIO: martedì e giovedì 12.00-18.00; mercoledì e venerdì 10.00-16.00.
L’orario di apertura di 24 ore settimanali è ampliabile su appuntamento. Chiusura il 24 giugno, San Giovanni patrono di Torino.

Info Beppeley
Un amante della montagna, quella vera, non quella stereotipata della neve e dello sci. Accompagnatore del CAI, mi piace fare escursioni in tutte le stagioni cercando di vedere con occhi nuovi la montagna, trasformando la mia "vista" da cittadino adulto in quella da bambino che scopre cose nuove.

6 Responses to La Biblioteca Nazionale del Club Alpino Italiano

  1. ventefioca says:

    sempre intrigante ravanare per biblioteche e libri…

  2. paologiac says:

    Grazie Beppe, informazione utilissima

  3. popof1955 says:

    Un’informazione che si può rivelare molto utile. I link sono molto interessanti.

    • Beppeley says:

      Le persone che ci lavorano sono lì per noi. Per noi che amiamo la montagna e desideriamo manifestare questo amore anche conoscendola sempre meglio.

  4. serpillo1 says:

    Non so bene cosa possa risvegliare la cultura -tra tagli ed ignoranza- ma “presidiare” il territorio e in piu’ con gentilezza, può servire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: