La Sacra (a) Pasqua

05Dato che la Pasquetta si preannuncia umida e fredda, decidiamo di dedicare la giornata di Pasqua, alla passeggiata “fuori porta”. La neve, caduta nuovamente nei giorni scorsi, è ancora bassa, niente di meglio allora che rispolverare quelle passeggiate a bassa quota nei dintorni della città, di solito trascurate per privilegiare le classiche mete in mezzo ai monti.

La Sacra di San Michele, arroccata come un nido d’aquila in cima al Monte Pirchiriano, ci affascina e stuzzica la nostra fantasia ogni volta che transitiamo ai suoi piedi per entrare in Val di Susa, immediatamente le immagini de Il Nome della Rosa tornano in mente riportandoci con la fantasia al Medio Evo. Per cogliere meglio il suo significato ed immergersi nell’atmosfera, decidiamo allora di salire a questo straordinario monumento del nostro passato, utilizzando una delle mulattiere che per secoli abitanti della valle e pellegrini hanno usato per raggiungerla, quella che sale da Sant’Ambrogio. Per completare poi in modo degno questo “pellegrinaggio” e per avere una visione più ampia delle caratteristiche di questa singolare montagna, scegliamo di scendere per l’altra mulattiera che porta a Chiusa San Michele.

01

Le due mulattiere sono in ottimo stato, quella di Sant’Ambrogio addirittura restaurata di recente. Lungo entrambe bei pannelli descrivono le caratteristiche peculiari degli itinerari, della natura dei luoghi e la loro storia. La prima è più soleggiata e aperta, mentre la seconda completamente nel bosco, più umida e fresca.03

Si parte dal centro di Sant’Ambrogio: a destra della parrocchiale, cartelli di legno indicano la mulattiera storica per la Sacra; da qui in poi il percorso è evidentissimo, fino alla bella borgata di S.Pietro. Qui si volta a destra ignorando la strada asfaltata poco distante, si percorre una via del paese, arrivati davanti alla chiesa si ritrovano le indicazioni per la Sacra e da qui in una quindicina di minuti si arriva ad un bivio che a sinistra porta in pochi passi al Colle della Croce Nera (da cui si può raggiungere la Sacra per strada asfaltata chiusa al traffico), mentre a destra si continua su mulattiera fino a raggiungere la strada a pochi passi dai ruderi dell’antico sepolcro dei monaci e dalla rampa finale che sale alla Sacra (1 ora e 30’ da Sant’Ambrogio). La visita di questo grandioso edificio risalente all’anno mille è assolutamente imperdibile per chi non l’avesse mai visto.

Dopo esserci dedicati al pranzo di Pasqua (un panino al prosciutto ed una lattina di birra), torniamo al Colle della Croce Nera dove sulla sinistra della strada asfaltata (guardando la Sacra) si trova la mulattiera che scende Chiusa San Michele. L’ambiente è più selvaggio e più umido rispetto al versante che da su S. Ambrogio, dominano i faggi ed i castagni, ma anche qui molti pannelli costellano il percorso e la mulattiera è sempre evidente. Arrivati al centro di Chiusa San Michele, svoltando a destra si esce dal paese e, dopo essere passati a fianco del cimitero, si continua sulla stradina (nei giorni festivi chiusa al traffico) che scorrendo alla base delle rocce del Monte Pirchiriano riporta in una mezz’oretta a S. Ambrogio.

04

Il percorso è sempre evidente e ben segnalato, ma per chi avesse proprio paura di perdersi, a richiesta posso fornire le traccia GPS.

Informazioni storiche si trovano su wikipedia, oltre che sul sito proprio della Sacra dove ci sono anche le informazioni turistiche e gli orari di visita.

Camminate gente, camminate.

02

06

Info paologiac
Amo la montagna, i boschi, gli alberi ed il...legno. Mi piace anche la montagna"minore", quella oggi meno frequentata ma che reca i segni della storia e delle genti che ci hanno vissuto.

8 Responses to La Sacra (a) Pasqua

  1. Rebecca says:

    L’architettura del medio evo e la natura con i suoi boschi e sentieri.. sono cose che ti fanno rinascere.. poi se non è molto affolato dal turismo, sembra di essere in un altro mondo dovre regna la pace e serenità… vi auguro una serena settimana Pif 🙂

  2. Beppeley says:

    Ci sono stato proprio un anno fa in occasione della mostra “Le stanze dell’Anima” che mi ha letteralmente incantato per la straordinaria bellezza delle fotografie.

    C’era un’atmosfera perfetta per immergersi nella sacralità e nel mistero di questo luogo davvero unico…

    Goditi lo slideshow:
    http://img600.imageshack.us/slideshow/player.php?id=img600/4130/1365458048yi1.smil

    P.S.
    Ci sono arrivato in auto…

    • paologiac says:

      Il luogo è comunque bellissimo, ma metà del fascino lo si perde arrivandoci in auto. Anni fa ci sono andato anche facendo la via ferrata: arrampicarsi sulle pendici della montagna con quella severa presenza, sempre più incombente man mano che sali, che sta lassù a riempire l’orizzonte “verticale” è una sensazione indimenticabile.

  3. serpillo1 says:

    Ciao Paolo, bella la descrizione e l’invito che esorta a camminare.
    Sempre coinvolgente la Sacra: sia con il tempo bello che permette di spaziare la vista verso altri orizzonti che con il brutto tempo.. sembra uno scoglio in mezzo al mare ed alle intemperie..

  4. ventefioca says:

    bella l’idea dell’anello con discesa verso Chiusa, per un sentiero nascosto e dimenticato (mi ricordo male o – salendo – si finisce in pratica nel cortile di una casa?). In compenso la faggeta è stupenda e ci sono diversi reperti particolari, tra croci incongrue, carbonaie e le “solite” pietre incise…

    • paologiac says:

      a quale dei due sentieri ti riferisci quando parli del cortile di una casa?

      • ventefioca says:

        a quello che da chiusa sale verso la sacra… lo avevo percorso anni fa, durante un allenamento di corsa, e ci siamo ritrovati in mezzo a cani “baulanti”

        • paologiac says:

          Se ho capito qual’è la casa a cui ti riferisci (quasi al colle della Croce Nera), adesso è cintata e non abbiamo visto cani. Il sentiero non è più dimenticato, hanno messo diverse bacheche descrittive, anche se è un pò più “rustico” rispetto a quello di S:Ambrogio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: