Monte San Bernardo – Val Maira

SantuarioLa partenza, da San Costanzo al Monte (siamo a Dronero in provincia di Cuneo), merita già un’escursione nella storia e nella leggenda racchiuse nel suo antico Santuario. Se una tal meraviglia fosse all’estero, magari in un paese nordico, ci sarebbe la coda fuori dall’ingresso… ed invece in una giornata di mezza primavera, non particolarmente bella, si sono presentati solo tre visitatori durante tutta la giornata.

San Costanzo, soldato della Legione Tebea (con la leggenda della sua decapitazione sulle pendici del Monte San Bernardo) i richiami al drago incatenato da San Bernardo da Mentone, la riserva naturale dei “Ciciu d’pera” che si trova poco distante, i racconti di origine pagana e i monaci benedettini che si presero cura dell’abazia e delle anime… sono tutti degni e succosi ingredienti per un altro post approfondito e per volare sulle ali della storia e della leggenda..

***

Monte San Bernardo (1625 m)

Località di partenza: San Costanzo al Monte (800 m – fraz. di Dronero – Cn)

Dislivello in salita: 825 m circa

Difficoltà: E

Tempo di salita: 2h 30 min.

Periodo consigliato: da aprile a maggio e da settembre a novembre

Cartografia: carta Fraternali Editore n.12 – Bassa Val Varaita, Bassa Val Maira -scala 1:25.000; L’escursionista e Monti Editore – Valle Maira scala 1:25.000; IGC 1:50.000 n.7 Valle Maira, Grana, Stura.

Segnavia: bianchi e rossi

Note: uno dei più bei balconi panoramici dei monti cuneesi nonostante la quota non elevata.

Accesso: Giungendo a Dronero (CN) – 101 km da Torino – imboccare la circonvallazione dove un cartello (nei pressi dell’area minigolf) indica a destra la direzione per San Costanzo al Monte. Proseguendo su questa strada si oltrepassano due Chiese (Santa Maria Delibera e San Costanzo al Monte) e poi si parcheggia l‘auto nei pressi dell’ultima.

Salita: Prendere la carrareccia che sale a sinistra seguendo le indicazioni P.O.-Percorsi Occitani. Si raggiunge così Casa Ciabotto (1046 m) dove finisce la strada (50 min. circa).

Seguire la mulattiera, dietro la baita, nel castagneto, che porta a Chiot Fontana dell’Asino (1109 m). Poco prima del gruppo di case, la mulattiera svolta a destra e sbocca su una sella erbosa che si affaccia sul Vallone di Villar San Costanzo (1140 m).

L’escursione, seguendo la cresta spartiacque, procede su un percorso un po’ più ripido.

Arrivati a quota 1250 m, nei pressi di alcuni grandi rocce, si tralascia la traccia del sentiero che, svoltando a destra, porta a Meira Maggiorino, e si continua sulla cresta.

Giin prossimità della cimaunti ad un colletto (1404 m) dove si trovano grandi massi, si lascia una diramazione sulla destra (che scende alla Meira Maggiorino e poi prosegue al Colle della Liretta).

Dopo una breve salita si passa accanto ad una lapide posta sulla sella di un costone in ricordo di un partigiano della 104° Brigata Garibaldi, Luigi Galliano, caduto nel marzo 1944. Continuando a risalire il costone, si intravede la croce di vetta, si prosegue e si raggiunge la cima del Monte San Bernardo (1625 m – 1h 40’ da Casa Ciabotto)

Discesa: seguendo l’itinerario di salita (2h 10 min.).

Notizie di carattere culturale e naturalistico: l’escursione si svolge nella Val Maira, valle alpina occitana in provincia di Cuneo.

In questa vallata, oltre all’Italiano ed al Piemontese, si parla la lingua occitana.

L’Occitania è uno dei più vasti spazi linguistici europei e si estende su tre stati: Italia, Francia e Spagna.

In Italia, oltre che nelle Valli occitane piemontesi delle province di Cuneo e Torino, comunità occitane si trovano in Liguria, a Triora e Olivetta San Michele.

Un’isola linguistica occitana di antichissima emigrazione è situata in Calabria, a Guardia Piemontese.

Il nome Occitania è molto antico: risale per lo meno al XIV secolo, citato in vari documenti. Nel Medievo la poesia dei trovatori diede lustro alla lingua d’oc che ebbe prestigio anche fuori dal suo territorio: in Galizia, Catalogna, Italia, Germania, Ungheria.

Nel secolo scorso, Frédéric Mistral (1830 -1914), poeta provenzale, ottenne per la sua opera in occitano il Premio Nobel per la letteratura (1904).

***

Questa escursione è stata “estratta” dal libro I più bei sentieri della provincia di Cuneo – 68 escursioni in montagna scritto da Carlo Alberto Mattio, uno dei fondatore dell’Escursionismo CAI e convinto sostenitore della figura dell’accompagnatore all’interno del C.A.I.  L’ho conosciuto durante il corso degli Accompagnatori di Escursionismo quando era Direttore della Scuola e mi ha colpito la sua disponibilità nell’accoglierti e la sua competenza comunicativa.

Soprattutto mi ha spronata ad aprire gli occhi verso il luogo montagna prendendo salvificamente le distanze da una visione deleteria che vuole il territorio alpino alla stregua di un luna park, svuotato così da ogni significato culturale.

Scrivere di questa escursione è un modo per ricordare, con grande affetto, lui, la moglie e la loro infinita passione e dedizione per la montagna.

copertina libro Carlo Alberto Mattio

***

Quando ho iniziato a impostare questa guida, mi sono accorto che, nonostante una frequentazione ormai quarantennale delle valli alpine cuneesi, c’erano ancora itinerari, valloni, anelli che conoscevo poco o che avevo percorso solo in parte. Da qui la riflessione che, per quanto si cammini, rimangono tante personali “zone sconosciute”: in questo, a mio parere, sta il fascino dell’escursionismo e dell’alpinismo, nel sapere che ci saranno sempre una “nuova “ valle, una “nuova” cima, un “nuovo” itinerario (“nuovo” magari sono per noi..).

 Carlo Alberto Mattio

Info serpillo1
Frequento praticamente da sempre le Valli di Lanzo, mi piace "rallentare", nel mio tempo liberato, facendo escursionismo tutto l'anno. Sono accompagnatrice nel C.A.I.

One Response to Monte San Bernardo – Val Maira

  1. Beppeley says:

    Grande Carlo Alberto Mattio.

    “Aprite gli occhi”.

    Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: