Incanto autunnale

20131012-026C’è solo un caso in cui si può ascoltare la pioggia quando il cielo è perfettamente sereno: bisogna trovarsi in un bosco subito dopo una nevicata ed avere molta fortuna di entrarci al momento giusto, quando il sole intona il nuovo giorno baciando le chiome degli alberi.

E’ successo sabato scorso, subito dopo quell’impulso di aria fredda che ha fatto cadere fiocchi pesanti sopra i mille metri in Val d’Ala.

Lo scenario da favola è il bosco che si trova sopra Martassina (1187 m, fraz. di Ala di Stura), e l’itinerario escursionistico che mi ha fatto incantare (il sentiero delle masche) è quello che avevo già in parte descritto nel post Dimenticare il mondo ma questa volta con rientro a Martassina passando prima per l’boschialpeggio de la Tea (1539 m), compiendo così un bellissimo giro ad anello.

Questa volta il “mondo”, proprio nel giorno delle Ali della libertà sulla Punta del Rous, è tutto da ricordare e da stivare in un angolo dell’anima.

Voglio credere che i ragazzi caduti in volo sulla Val d’Ala il 12 ottobre 1944 abbiano voluto regalarmi una giornata straordinaria, forse anche facendomi assistere ai giochi con il vento di due giovani aquile che volteggiavano sopra il Laietto con improvvise picchiate: uno spettacolo unico.

Mi fermo qui, invitandovi a prendervi qualche minuto per ammirare qualche foto di questa giornata davvero straordinaria nei boschi incantati della Val d’Ala: cliccate qui per vedere lo slideshow su flickr (il pulsante in basso a destra permette di vederlo a tutto schermo).

Info Beppeley
Un amante della montagna, quella vera, non quella stereotipata della neve e dello sci. Accompagnatore del CAI, mi piace fare escursioni in tutte le stagioni cercando di vedere con occhi nuovi la montagna, trasformando la mia "vista" da cittadino adulto in quella da bambino che scopre cose nuove.

13 Responses to Incanto autunnale

  1. rok 64 says:

    Fantastiche foto!

    Mi sembra di respirare il profumo della neve che sta cadendo!

    ROK 64

    Mi piace

    • Beppeley says:

      La neve nel bosco cadeva, un po’ come pioggia, sciolta dalle sciabolate del sole, un po’ come polvere soffiata giù dal vento.

      Meraviglia!

      Mi piace

  2. flaco says:

    Momento magico e effimero! Bellissime fotografie!

    Mi piace

  3. isaluna says:

    Sono incantata. E’ meravigliosa la montagna, ma è meraviglioso anche saperla raccontare agli altri così. 🙂

    Mi piace

  4. martellot says:

    Wow! Un paesaggio davvero incantato! Complimenti per le foto

    Mi piace

    • Beppeley says:

      Grazie.
      Peccato sia complicatissimo immortalare i volatili. Mai viso due aquile divertirsi in quel modo con le termiche.

      Bellissimo!

      Mi piace

      • martellot says:

        Sì, è sempre difficile immortalare gli animali. Vedendo le tue foto mi immagino intanto le aquile che roteano in cielo e che giocano con le correnti d’aria con lo sfondo dei monti della Valle d’Ala. Un’immagine nella mia testa che mi dà perfettamente l’idea di cosa sia la montagna.

        Mi piace

  5. Dragoonflame says:

    splendide foto! 🙂
    Ho fatto anch’io un giro simile sabato mattina, ma in val Grande, e concordo pienamente con le emozioni che hai descritto!

    Mi piace

  6. paologiac says:

    Questa volta hai superato te stesso con le foto! Anch’io ero in Val Grande sabato, ma non ho fatto foto purtroppo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: