Da Ala di Stura a Mezzenile per il Colle di Testa Payan

Panorama sulla Val d'Ala da Nuvient (1024x768)

Panorama sulla Val d’Ala da Nuvient

Domenica 29 maggio, meteo permettendo, la Commissione Tutela Ambiente Montano (TAM) delle sezioni CAI Torino e UGET Torino effettuerà nelle Valli di Lanzo (provincia di Torino) la traversata da Ala di Stura a Mezzenile per il colle di Testa Payan (1742 m.).

Si tratta di un percorso non breve ma vario e interessante, poco conosciuto e frequentato (eccetto il primo tratto) soprattutto sul versante alese, dove era fino a poco tempo fa quasi inaccessibile data la mancanza di una passerella sull’impetuoso rio Busera. Ora la sistemazione del guado offre la possibilità, dall’alpe di Longimala, raggiunta dalla Fabbrica di Ala di Stura 1006 m. lungo il sentiero 210, di imboccare sulla sinistra il sentiero 205 A, per il momento non segnalato (a parte vecchi segni sui faggi e diversi ometti), che per un bel bosco di faggi e larici si porta al primo degli alpeggi della vasta conca di Nuvient (1620 m.). Ora per pascoli si sale al secondo alpeggio (Falina, 1670 m.), che precede di poco il colle di Testa Payan (1742 m. – 3 ore); il posto e il panorama sono davvero belli, ancora di più se in 20 minuti, su sentiero 205 ora segnalato, si sale alla vicina Testa Payan 1858 m., la “testa pagana” sede secondo la tradizione di antichi riti precristiani.

Arrivando sui pascoli di Nuvient, verso Testa Payan (1024x768)

Arrivando sui pascoli di Nuvient, verso Testa Payan

Per il vicino e suggestivo alpe Pian del Conte 1767 m. (così chiamato perché era di proprietà del conte Francesetti di Mezzenile), adagiato su un bellissimo pendio di pascoli, si inizia la lunga discesa verso Mezzenile, sempre sul ben segnato sentiero 205. Tra cespugli di ontani e rododendri e le prime piante di betulle e di larice, dove spesso si possono osservare galli forcelli, camosci e caprioli, ci si abbassa presso l’alpe Belvedere, egregiamente risistemata come casa per ferie. Il buon sentiero, alternato a brevissimi tratti su sterrato, fa scendere tra numerose baite, quasi tutte ben recuperate, alla cappella della Consolata 1074 m., di origine cinquecentesca.

2016-05-14 324 (1024x683)

Gli ampi ed estesi panorami osservabili scendendo verso Mezzenile

La mulattiera prosegue la discesa fino alla frazione Catelli 700 m., da cui in breve si raggiunge Mezzenile capoluogo 654 m. (3 ore circa).

Chi volesse aggregarsi alla gita, anche in modo non ufficiale, è comunque benvenuto; indicativamente si partirà dalla stazione a valle della seggiovia di Pian Belfè intorno alle 8,30-9. Prevedere di lasciare un’auto a Mezzenile per recuperare quella parcheggiata ad Ala, oppure, verificando gli orari, utilizzare i mezzi pubblici. Lo scrivente Ezio Sesia è comunque a disposizione per eventuali informazioni (tel. 0123 58.13.78, cell. 333 71.34.903).

Ezio Sesia

2 Responses to Da Ala di Stura a Mezzenile per il Colle di Testa Payan

  1. Walter says:

    Come vorrei poter essere con voi domenica! Godetevi questa splendida gita. Di cuore.
    Walter Curati-Alasonatti

  2. serpillo1 says:

    Bellissima escursione, peccato per il tempo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: