Non dateci del “Voi”

È tempo di contagi, di restrizioni, di sofferenza, di lontananza. Lontananza dalle persone e dai luoghi cari. Ad ognuno sta mancando qualcosa di davvero importante, ma chi ha espresso la propria nostalgia ed il proprio Amore verso la montagna, come me, è stato spesso catalogato con un inappropriato “Voi”. Come se fossimo una categoria di incoscienti capricciosi nel voler desiderare la consueta corsa o camminata tra i nostri monti.
Voglio raccontarti cosa racchiude questo “Voi” del mio mondo vitale (che è anche tuo), chiamato montagna.

La montagna ha un suono tutto suo che regala uniche emozioni per le quali a volte ho ferito affetti, ho lasciato andare via sentimenti per poterla camminare, correre e camminare ancora. Non sono di un popolo a parte; “noi” siamo persone che trovano nella loro solitaria solitudine la loro energia. Perché è così che fa la montagna, ti nutre di energia. Nel cammino ho imparato a vedere, ascoltare il tempo e come tutto può cambiare anche in una giornata di sole. Nella nebbia, quella fitta, che ti obbliga a fermarti in mezzo ad un sentiero e non in una piazzola di sosta dentro un veicolo, ho imparato a prendere decisioni vere ed importanti e non quelle dettate da un falso indottrinamento mentale. E poi la pioggia che mescola l’odore naturale della mia pelle al profumo della terra bagnata. Ed ancora la forza che emanano le gambe quando sento la voce del ghiaccio sotto i ramponi; la vitalità della neve, la commovente maestosità dell’alba dopo aver camminato per tutta la notte.

Alta Via dei Monti Liguri

Val d’Aveto

Monte Sciguelo

È tutto lì quello che cerco e cerchiamo “noi”… in ogni fiore sempre allegramente diverso e in ogni foglia che annuncia le stagioni. Perché allora puntare un dito contro? Anche a me manca l’appuntamento con il mio “aperitivo” preferito, fatto con la mia anima solitaria seduta accanto alle radici di uno dei miei saggi maestri: la quercia, il castagno, il pino, l’ulivo…

Passo dopo passo il tempo non ha tempo, mi emoziono i sensi e la meraviglia e lo stupore non hanno confine ma sentieri e rifugi che sono la mia e la tua storia.

Quando scelgo di vagabondare tra i miei monti, dove l’alba ed il tramonto colorano il Mar Ligure e la città si fa lontana, dimentico il ruolo di identità e ritorno alle mie vere e autentiche origini.

Punta Martin

Anche io voglio nuovamente camminare le mie emozioni e sto aspettando e rispettando le regole. Sfoglio con malinconia ricordi di viaggio e nel frattempo osservo la mia città diventare sempre più Terra. Adesso si sentono le rondini giocare, si vedono animali passeggiare indisturbati e si può notare come foglie e fiori riprendono il loro passaggio abbandonato chissà quanti anni fa perché interrotto da mano umana e da cemento. Presto torneranno a circolare auto e l’inquinamento e il caos toglieranno nuovamente a loro quell’angolo dimenticato.

Il Cielo è sempre lì ad aspettarci tutti indistintamente, ma ognuno continuerà a cercarlo nei propri luoghi e a vederlo con i propri occhi, nel frattempo non dateci del “Voi”, perché senza una sola montagna non esisterebbe uno solo di noi.

Monte Crociglia

2 Responses to Non dateci del “Voi”

  1. Verglas says:

    Emozionante e coinvolgente post che fa comprendere come il sentirsi tutt’uno con la montagna, e la natura in genere, di qualsiasi luogo, permetta di generare e nutrirsi di energia positiva. La nostra Madre Terra che ci ospita, nonostante il nostro brutto carattere, fa in modo che tutti noi possiamo cogliere l’essenza stessa della vita e tornare un po’ più positivi al nostro quotidiano, con beneficio collettivo. Complimenti per la grande sensibilità all’autrice del post.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: