Il Parco Nazionale di Banff

Andrea (il camoscio in Canada) ci racconta la seconda puntata del suo viaggio nelle terre alte canadesi con foto di paesaggi davvero strabilianti.

***

Il Parco Nazionale di Banff, sulle Montagne Rocciose canadesi, è il terzo parco nazionale al mondo per data di istituzione e patrimonio dell’umanità dal 1985. Come per altri parchi nelle vicinanze, il concetto di area protetta è differente dal nostro. In tutto il vasto territorio ci sono severe limitazioni per quanto riguarda l’edificabilità, lo sfruttamento dei boschi e sono presenti aree di tutela integrale che non si possono attraversare neanche a piedi. Entrando nella cittadina di Banff però, sembra di trovarsi in una località turistica in cui lo sfruttamento commerciale delle bellezze naturali è portato quasi all’esagerazione. Per fare qualche esempio all’interno dell’area parco ci sono 3 stazioni sciistiche di fama internazionale, funivie che portano i turisti in cima a splendidi punti panoramici, Spa, alberghi di lusso, strade asfaltate della dimensione di un’autostrada: insomma ci vivono circa 10.000 persone. Continua a leggere “Il Parco Nazionale di Banff”

Un camoscio in Canada

Quello che segue è un post scritto da Andrea  (lichene1), uno dei fondatori di questo blog (nato sull’oramai estinta piattaforma di Splinder). Sua fu l’idea di aprirlo nel 2008, insieme a Franz (ometto83) e tra pochi giorni saranno quattro gli anni di vita dei camosci (10 novembre).

Andrea è partito per il Canada il 10 ottobre scorso e ci starà per qualche mese. Prima dei saluti ci ha promesso che avrebbe scritto qualcosa per il blog, giusto per aprire una “finestra” sulle montagne canadesi.

Promessa mantenuta. So perfettamente che anche solo scrivere qualcosa per i camosci bianchi ti era diventato un onere negli ultimi tempi, alle prese come sei con le sfide della quotidianità, soprattutto per sbarcare il lunario che, in questo nostro Paese senza futuro, è impresa non facile (come per tantissimi giovani di oggi, e non solo…) sebbene tu sia un ragazzo intelligente, con la voglia di fare, ricco di idee e colmo di straordinaria passione per le montagna.

Grazie mille Andrea. Continua a leggere “Un camoscio in Canada”