Ospitalità sui passi alpini

Qualche tempo fa entro a casa di Lia (la Signora che ogni tanto ci racconta frammenti della vita di montagna di una volta) ed esco con questo libretto – Ospitalità sui passi alpini – che una sua amica le ha prestato. Non faccio in tempo di finire di leggerlo che l’ho già ordinato su IBS. E’ un’edizione tascabile, molto economica (poco più di 4 euro) e comoda da portarsi dietro.

A casa di Lia succede spesso di parlare di libri e di racconti sulla sua vita nelle Valli di Lanzo. Fare poi un’escursione il giorno successivo è davvero particolare, come se camminare tra i monti fosse più vero. Come se si riuscisse a mettere fuoco un’immagine troppo sbiadita.

Questo libro parla di un aspetto importante delle Alpi: i transiti pedonali storici sui suoi passi e il conseguente bisogno di ospitalità. Quella stessa ospitalità che immancabilmente trovo nella dimora di una montanara davvero straordinaria, come lo sono anche i suoi due “cagnacci”  (così ama chiamarli affettuosamente) e  i rintocchi di un piccolo campanile di una minuscola chiesetta immersa in una Valle bellissima e severa. Continua a leggere “Ospitalità sui passi alpini”

Genius Loci

Santuario di Santa Cristina - Valli di LanzoMi imbatto nel Genius Loci per puro caso. Non ne so nulla e allora mi immergo nella Rete. Due clic, uno su Wikipedia e un altro su Peacelink, e così mi ritrovo ad “ascoltare” Eduardo Zarelli – Il rito e l’identità nelle forme culturali dell’abitare.

A dire il vero desideravo scrivere  in merito ai sentieri dimenticati, alla trascuratezza e all’abbandono del territorio montano come purtroppo sovente riscontro nelle Valli di Lanzo. Poi il fato ha voluto che le mie riflessioni si rispecchiassero in questo scritto che ho voluto riportare qui inframezzandolo con alcune foto delle nostre escursioni. Le ho scelte con cura, pensando così di facilitare le riflessioni, importanti e potenti, che Zarelli proietta nella nostra anima di viandanti. Riflessioni che dovrebbero aiutarci a vivere tutti insieme meglio e con più rispetto. Perché l’ambiente, di cui oggi tanto si parla, non è altro che una parte di noi stessi, forse solo un po’ più fragile e bisognosa di cura e attenzioni. Continua a leggere “Genius Loci”

La neve e gli alpeggi

Verso il Lago Vasuero – Val d’Ala (Valli di Lanzo To)

Credo nell’uomo e penso che in ognuno di noi ci sia un po’ di verità. Solo che troppe persone non lo sanno. Troppe persone non credono nella logica del viandante che amo profondamente. Quel viandante che vaga senza meta alla ricerca continua delle risposte. E’ solo questo che ci differenzia dagli animali. Noi ci poniamo delle domande. Vi suggerisco di leggere l’ultimo post di blacksheep77: La neve, l’alpeggio, l’abbandono.

Spero di trovare un po’ di tempo per fare il punto della situazione sul Vallone di Vassola. Spero di riuscirci prima di Natale. Chissà che il Natale non riesca a far riflettere un po’ di più certe persone? Su cosa è giusto, su cosa è sbagliato? Su cosa conta davvero in questa vita?

E’ questo il segreto della vita?

by Beppeley